SULLE MONTAGNE OLIMPICHE IN SELLA ALLA HONDA AFRICA TWIN ADVENTURE SPORT

Riposti in garage sino alla prossima stagione sci e scarponi, il divertimento prosegue sulle Montagne Olimpiche della Vialattea in sella alla nuova Honda Africa Twin 1000L DCT in versione Adventure Sport.

La nuova Honda Africa Twin 1000L DCT in versione Adventure Sport è un mezzo ideale per affrontare curve e tornanti tra le vette ancora innevate. I vivaci colori della livrea la distinguono a prima vista da tutte le altre, come anche i particolari funzionali ed estetici.

Un riferimento delle 2 ruote che ha scritto una storia iniziata 30 anni fa con la prima versione 650, pronta con questa 1000 Adventure Sport ad aprire un nuovo capitolo strizzando l’occhio alle tecnologie e sicurezza. Sono infatti presenti il DCT, 7 livelli di traction control, comando gas ride by wire, 4 riding mode che lavorano su erogazione potenza, freno motore e traction control in cui una è totalmente personalizzabile, ABS ( anche escludibile in off sulla ruota post.), indicatori direzione a disattivazione automatica e lampeggio veloce d’emergenza in caso di ‘panic stop’ (frenata emergenza). Tecnologia preziosa per agevolare e innalzare la sicurezza ai massimi livelli, senza però mai tradire il suo spirito e DNA: muoversi su qualunque terreno con il massimo confort da soli o in compagnia, dalle nostre città ai confini del Mondo.

(Nel servizio sono presenti inserimenti di prodotti a fini commerciali in collaborazione con le aziende produttrici)

LA NUOVA ADVENTURE SPORT -  Rispetto la standard abbiamo il serbatoio di maggiore capienza che con i sui 24 litri si possono percorrere anche 500 km, grazie anche ai bassi consumi.
Oltre il serbatoio differente, abbiamo di serie nella versione Adventure Sport un cupolino più alto che oltre proteggere maggiormente dal vento assicura meno insetti sulla nostra maschera ProGrip, manopole riscaldate su 5 livelli, protezioni laterali che prevengono danneggiamenti carena e serbatoio, raiser manubrio più alti per una guida in off-road in piedi più agevole. E poi ancora le sospensioni di maggiore escursione, paramotore più ampio, portapacchi posteriore, alloggiamento laterale sul fianchetto, presa accendino a 12 volt, sella dal design off sempre regolabile in base all’altezza del pilota come le altre versioni ma con materiale superficiale antiscivolo rapido ad asciugarsi anche in caso di pioggia o dopo un lavaggio. Il telaio verniciato bianco come nella prima e seconda versione di Africa Twin ( RD03 anno 88-89 e RD04 anno 90-91-92) pone in evidenza le gran rifiniture dettagli e assemblaggi. Le pedane del passeggero sembrano comporsi al telaio come pezzo unico, in realtà risultano avvitate con 2 viti quasi annegate nella staffa donando così un’estetica minimalista ma anche funzionale, utile la possibilità di smontaggio per utilizzo estremo sullo sterrato senza passeggero.

RIPRESE DI VIAGGIO  - Per la nostra escursione e primo assaggio a 2 ruote in montagna dopo l'inverno, siamo saliti con le nostre attrezzature fotografiche di prim’ordine, la premiatissima Nikon D850. Regina e riferimento di mercato sia dal punto di vista fotografico che del video 4K, dispone di un sensore 45,7 MP, uno strumento completo e innovativo, 9 scatti al secondo con battery pack opzionale, wi-fi integrato per rapido trasferimento immagini con l’app Snap Brige, sistema comando flash radio, stabilizzatore elettronico durante le riprese video che accoppiata alle ottiche nanocrystal può diventare uno strumento davvero unico per amatori evoluti e professionisti. Ingombri contenuti dal peso sotto 1 kg (solo corpo), display touch screen e inclinabile con controllo manuale luminosità che agevola la visualizzazione anche con forti luci senza costringerci a sfilare il casco negli scatti rapidi. Per i video action la Nikon Key Mission 170 che non teme certo polvere fango urti e acqua sempre pronta all’uso e molto stabile sia per riprese a mano libera che sul frontino del casco.

IDEALI PER VIAGGIARE - Ma con tutto questo materiale occorre anche uno zaino confortevole e capiente, abbiamo il Thule Aspect TAC106 robusto non solo dall’aspetto ma veramente adatto in ogni situazione action, tessuto waterproof antigraffio e strappo, cinghie imbottite che riducono la sensazione di peso sulle spalle l’ideale anche dopo molte ore in moto, schienale imbottito per non gravare sulla colonna vertebrale, doppie cinture per pettorali e zona lombare anche loro regolabili per bloccarlo totalmente in ogni condizione: dalla guida in off in moto o a piedi quando si affrontano gradini di pietra e passaggi tecnici. Molto comodo il doppio vano per l’attrezzatura fotografica totalmente castomizzabile e la zona per viveri guanti etc….esiste anche una tasca per un laptop da 15,5 pollici, un vero strumento di trasporto  affidabile e multiuso. Infine per concentrare al massimo le masse sulla moto utile anche in fuoristrada, abbiamo la borsa da serbatoio GIVI XS320 TANKLOCK che già bene si adattava sulle Africa Twin 2016-17 e anche sulla versione
Adventure Sport si monta perfettamente sempre con attacco a baionetta fissata al tappo del serbatoio. Comoda la possibilità di adattarsi in base alla quantità di materiale da stivare con una cerniera che la rende più o meno estensibile fino a 15 lt. e nella parte superiore una tasca trasparente per una comoda lettura di una cartina o per i più tecnologici l’affidabile navigatore TOMTOM 450.

ESPLORANDO LA ROTTA  - Abbiamo sempre anche con noi il binocolo Nikon waterproof W10 qui in versione white, sempre pronto all’uso, tascabile a 10 ingrandimenti, ideale in questo paesaggio dove lo sguardo si posa sulle montagne alla ricerca delle prima marmotte e di cervi e camosci che scendono di quota per cibarsi dei primi germogli.

ABBIGLIAMENTO HONDA FOUR SEASON - Non dimentichiamo di utilizzare sempre l’abbigliamento tecnico da moto con il casco Honda/Arai e maschera guanti Progrip. Noi per la nostra prova abbiamo utilizzato il completo Honda inseparabile nelle nostre uscite, il 4 season a cui ben presto toglieremo l’imbottitura invernale, stivali enduro Honda che anche nei pozzangheroni in off non hanno fatto passare la minima goccia d’acqua, ma già sulla neve quest’inverno durante i test invernali con i pneumatici winter Anlas avevamo ricevuto riscontri positivi.

E’ importante avere i giusti accessori per noi stessi e per trasportare ciò che ci occorre, tutto così risulta più bello e ci fa percepire al meglio il nostro Mondo, senza tralasciare la nostra sicurezza e il piacere di guida. Ricordiamocelo sempre ogni volta che allacciano il casco e diamo vita alla nostra passione!!!

Rider Fabrizio Gillone - Foto Ezio Romano